10 domande per 10 candidati: la risposta di Paolo Manneschi

bebaslogo

Si riportano le risposte alle nostre domande ricevute dal candidato Paolo Manneschi

1.Che lavoro fa e che titolo di studio ha?

Sono un impiegato pubblico e in aspettativa senza paga per 2 mesi, altrimenti sarei incandidabile. Studi, sono un Massofisioterapista.

2. Intraprenderà delle vere politiche per la riduzione del traffico su gomma e l’incentivazione dei mezzi di trasporto ecologici?

Sicuramente la nostra linea del movimento è incentivare l’ecologia attraverso mezzi ecologici, per questo metteremo dei bus elettrici che avranno dei supporti per le bici

3. Come pensa di intervenire per contrastare il cosiddetto “degrado” in centro?

Il degrado si combatte con le regole, ma bisogna stare attenti di non rendere una città chiusa ai giovani. Sicuramente metteremo più controlli la sera.

4. È favorevole o contrario alla ricerca sull’uso medico della cannabis?

Sono a favore, vengo dall’esperienza Californiana dove è legalizzata per uso medico, così facendo è più facile controllare e diminuire il traffico.

5. È favorevole all’aumento della tassazione sulle rendite finanziarie per diminuire quella sul lavoro?

Sono a favore, se serve per incentivare il lavoro tra i giovani.

6. Qual’è la sua opinione a riguardo dei matrimoni omosessuali e ai diritti LGBT?

Mi piacerebbe essere il primo sindaco a ufficializzare un matrimonio tra 2 persone dello stesso sesso, togliendo l’assurda Omofobia in palazzo.

7. Sa chi è Edward Snowden?

Sì, era al servizio della CIA, poi sappiamo gli sviluppi. 

8. Come ha intenzione di aumentare la trasparenza delle istituzioni comunali verso i cittadini? Continuerà ad aderire al progetto Open Bilanci e a pubblicare OpenData relativi al Comune? E quali sono i suoi progetti sulle “bolle” wifi nelle piazze cittadine? Ha intenzione di potenziare e migliorare il servizio?

Rendendo pubblici gli atti e accessibili a tutti, poi ogni consigliere, Assessore, ecc. devono pubblicare le proprie origini e redditi. Come ho specificato sopra è anche per questo che ci presentiamo in Comune per fare chiarezza su dove vengono messi i nostri soldi e come vengono spesi.. metteremo all’interno un organo di controllo fatto da cittadini a rotazione.

” Bolle” wifi libere anche nei quartieri.

9. Conosce la situazione sull’uso del software free, libero e open source all’interno del comune e delle P.A.? Che ne pensa e cosa crede di fare in futuro al riguardo?

Come dicevo deve essere migliorato e accessibile anche nei quartieri. Il risparmio per la gente deve partire dal comune. Il Comune non può fare solo lo sceriffo tassando la gente ma deve rendere dei servizi necessari per aiutare la comunità. Basta pagare… cominciamo a concedere.

10. Il Partito Pirata Italiano riconosce l’importanza dei valori fondanti della Costituzione antifascista e repubblicana, ottenuta tramite una battaglia per la civiltà e la libertà: lei si riconosce in tali valori e si dichiara antifascista?

Il movimento si chiama Repubblica Fiorentina e vogliamo rappresentare la gente e non i partiti, non ci interessano gli schieramenti politici ma portare le risorse economiche rubate dai politici. Un po come Robin Hood.

Annunci

One thought on “10 domande per 10 candidati: la risposta di Paolo Manneschi

  1. Pingback: Firenze alle urne: 10 domande per 10 candidati | Partito Pirata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...